Slow Food può rappresentare una corsia preferenziale per il successo per i produttori ambiziosi

Decine di artigiani del cibo e piccole imprese di trasformazione qui fanno ora parte di una collaborazione globale unica per promuovere l’interesse per un cibo più sano che potrebbe anche aiutare a salvare il pianeta.

Sono legati al Movimento internazionale Slow Food attraverso la loro adesione all’organizzazione di promozione del cibo e delle bevande Taste Causeway che collabora con aziende e privati ​​più piccoli per incoraggiarli e sostenere i loro obiettivi di crescita. Si concentra anche sul turismo etico.

Taste Causeway, con sede a Coleraine, è stata la prima organizzazione in Irlanda ad aderire al movimento globale Slow Food guidato qui dalla celebre chef Paula McIntyre, presidente regionale.

Iscrizione alla nostra newsletter quotidiana

Il ricettario di Paula ‘Ricette e storie’

Taste Causeway, una rete di collaborazione formata da Causeway Coast e Glens Council, è ora la prima destinazione Slow Food dell’Irlanda del Nord accreditata e riconosciuta a livello internazionale. La rete organizza un programma di attività che include mercati all’aperto e sessioni di tutoraggio per aiutare le aziende associate ad avere successo e crescere.

Taste Causeway ha stipulato un recente accordo con Annie’s Delight, con sede a Portglenone, per la fornitura di conserve artigianali al National Trust.

La rete di collaborazione che comprende le imprese locali di cibo e bevande è stata premiata dal Movimento Slow Food globale a seguito di un rigoroso processo di valutazione da parte del Movimento Slow Food in Italia, spiega Paula.

“Slow Food è un’organizzazione globale dedicata a coltivare cibo buono, pulito e giusto”, continua Paula, autrice di un libro di cucina unico che raccomanda una serie di ricette creative e storie dei produttori Slow Food della regione. Ha anche cucinato piatti locali nelle sessioni del famoso congresso gastronomico Terre Madre Salone del Gusto che si tiene a Torino ogni due anni.

L’autrice e chef famosa Paula McIntyre è una forza trainante nel movimento Slow Food italiano per un’alimentazione più sana

Il libro di cucina di Paula “Ricette e storie” è inteso come “una celebrazione del cibo e delle bevande locali della Causeway Coast e dei Glens”. Lo descrive sia come guida di viaggio che come ricettario e racconta le storie di contadini, pescatori, cioccolatieri, fornai, chef, distillatori, birrai, fumatori e salumieri, che comprendono bene il valore di questo paesaggio incomparabile”.

Il movimento cerca di incoraggiare le persone a ridurre il consumo di fast food ad alto volume, prendendosi invece il tempo per preparare e mangiare cibi integrali, di provenienza locale e di stagione, soprattutto in contesti familiari. L’attenzione non è solo sulla nutrizione, ma anche sulla conservazione della cultura e del patrimonio in relazione al cibo e sulla riduzione degli sprechi.

È probabile che il congresso, che si terrà questo ottobre, vedrà la partecipazione delle aziende associate a Taste Causeway. Anche i ministri esecutivi dell’Irlanda del Nord hanno partecipato prima del blocco della pandemia.

Leona Kane, presidente di Taste Causeway, proprietaria della Broighter Gold Colza Oils di Limavady, di grande successo, è stata a Terre Madre. Dice: “Il congresso con le relative mostre di cibo è un’occasione estremamente stimolante. È bello vedere Taste Causeway essere coinvolto in un’organizzazione con un tale rispetto internazionale, la campagna di Slow Food mira a rinvigorire l’interesse delle persone per il cibo che mangiano, da dove viene e come le nostre scelte alimentari influenzano il mondo che ci circonda”.

L’adesione a Taste Causeway è stata sostenuta anche da Tourism NI. Gary Quate, responsabile dello sviluppo dell’esperienza enogastronomica presso Tourism NI, aggiunge: “Slow Food Causeway offre un’opportunità unica per i visitatori di abbracciare la superba offerta di cibi e bevande della Causeway Coast e dei Glens.

“Con un’eccezionale gamma di ingredienti freschi locali, produttori appassionati, chef pluripremiati e distillatori e birrai dinamici, Slow Food Causeway offrirà ai visitatori un entusiasmante programma di esperienze gastronomiche uniche nello splendido scenario della regione”.

Taste Causeway lavora anche a fianco di Food NI, l’ente locale di promozione del cibo.

Slow Food è stato originariamente fondato da un gruppo di attivisti in Italia negli anni ’80 con l’obiettivo di difendere le tradizioni regionali, il buon cibo, il piacere gastronomico e un ritmo di vita più lento. Da allora è diventato un movimento globale di milioni di persone, in più di 150 paesi, che unisce il piacere del cibo locale all’impegno per la comunità e l’ambiente.

Il nuovo ricettario Slow Food, avallato sia da Slow Food che da Taste Causeway, è stato ispirato dalla collaborazione, qualcosa che Paula definisce semplicemente come “un’alleanza che moltiplica il successo delle persone”.

Continua: “Taste Causeway nasce da una conversazione, un’ambizione e un piccolo gruppo di persone che la pensano allo stesso modo con una passione per il loro patrimonio locale e il loro posto nel mondo, collegate da valori condivisi di Comunità, Cultura, Locale e Responsabile. La nostra ambizione è costruire un marchio di destinazione alimentare sinonimo della nostra gente, del nostro posto e della nostra passione.

“Quando viaggio per cucinare all’estero, il mio bagaglio contiene sempre prodotti ambientali come olio di colza Broighter Gold, Islander Kelp, dulse affumicato North Coast Smokehouse, salame di vitello Broughgammon solo per citarne alcuni.”

Leave a Comment

Your email address will not be published.