Ricette drink rosa per un San Valentino roseo

Segnaposto durante il caricamento delle azioni dell’articolo

Che tu ami o detesti San Valentino, siamo tutti d’accordo sul fatto che una bevanda rosa è un antidoto delizioso e allegro ai sentimenti ad alto numero di ottani che circondano la vacanza, così come i due anni piuttosto cupi che abbiamo avuto collettivamente.

Di seguito, troverai bevande rosa di tutti i tipi, comprese le opzioni analcoliche, dal blush al rosa arancio tramonto al magenta intenso. E se odi le bevande rosa, perché stai leggendo questo? Leggi invece Chartreuse.

Cosmopolita, nella foto sopra. Si può davvero parlare di drink rosa senza parlare del Cosmo? No, non possiamo. Primo, è buono. Secondo, è forte. Terzo, ti aiuterà a superare il riavvio di “Sex and the City” senza urlare contro la TV. (Forse. Nessuna garanzia sul numero 3. Siamo ancora molto confusi sull’arco narrativo di Miranda.) Ma soprattutto, berrai uno dei drink preferiti di Ina Garten.

Il consiglio di Ina Garten sulla pandemia del 2022: Bevi più cosmo. Fai ciò che puoi.

Spuma di melograno. È una festa per due con questa ricetta di punch in piccoli lotti! Un tocco di agrumi e succo di melograno aspro abbinato a gin, curaçao e spumante rendono davvero una bevanda festosa.

Paloma classico. Il Paloma è forse un cocktail sottovalutato e molto semplice. Mescola la tequila con la soda al pompelmo per una bevanda frizzante, rosa e rinfrescante.

Becky è tornata. Prepara uno sciroppo di frutti di bosco con frutti di bosco congelati, quindi usalo per preparare questo delizioso cocktail rosa con una soffice superficie bianca d’uovo. Puoi usare il resto di quello sciroppo di bacche per guarnire il gelato, o i pancake e altro!

Fare uno sciroppo semplice è davvero facile. Ecco come ravvivarlo con aromi infusi.

Fragola-Jalapeno Non-a-Rita (o Margarita). Prepara uno sciroppo dolce-piccante con confetture di fragole e jalapenos, quindi usalo per preparare questo eccellente margarita, tequila opzionale. Non esitare a conserve o marmellate nei cocktail! Puoi usare la marmellata di lamponi per fare questo Jammartini, un gioco fruttato con un martini.

L’Amarose. Il tè rosa canina e ibisco più acqua di rose più limonata di rose conferisce a questo cocktail rosa scintillante toni floreali, che sono controbilanciati da gin botanico e Aperol agrodolce.

Gin intorno al rosato. Questa svolta su un martini è una tonalità oro rosa grazie a Cocchi Rosa, un vino dal sapore leggermente agrodolce. Se non lo trovi, usa Lillet Rosé e taglia il pizzico di sale dalla ricetta. Vuoi un altro drink a base di rosato? Prova Rose on Rose, che abbina un rosato secco e frizzante con un liquore italiano con note di bergamotto chiamato Italicus Rosolio di Bergamotto. Potresti scambiare quel liquore se non riesci a trovarlo con un liquore alla pesca o allo zenzero come preferisci.

Copri le tue scommesse. Ci sono meravigliosi “spiriti” analcolici là fuori, e questo cocktail di pompelmo ne presenta uno chiamato Seedlip. Le conserve di frutta aumentano il rosa in un territorio più rossiccio.

I buoni drink a prova di zero non sono solo per Dry January. Ecco alcuni prodotti che abbiamo provato e apprezzato.

Cherry Vamp. Lo ammetto. Questo è rosso. Tuttavia, è perfetto per San Valentino perché stai mescolando il succo di amarena con l’amaro al cioccolato! Sta implorando di essere sulla tua diffusione di San Valentino! Ed è un’ottima opzione per una bevanda a bassa gradazione: tutto l’alcol proviene da mezzo cucchiaino di amaro. Per quanto riguarda le bevande alla ciliegia rosa, puoi preparare Cherry and the Cane o Tidal Basin Picnic Special.

Latte Di Mandorla Fragola. Nessuno ti ha detto avere prendere un cocktail. Se vuoi un milkshake alla fragola ma non hai proprio voglia di bere un gelato, bevi questo invece. Se non ti piacciono le mandorle, bevi il normale latte alla fragola.

Rendila una serata taco da ricordare con queste ricette per ripieni, condimenti e bevande

Le ali di pollo al forno croccanti con salsa di limone e pepe sono piene di sapore e spezie

Una zuppa di pollo paleo-friendly deve la sua consistenza vellutata a una tecnica di cottura cantonese

Leave a Comment

Your email address will not be published.