Recensione: la cucina stagionale e la musica dal vivo migliorano l’atmosfera affascinante la domenica al The Baker’s Table | Recensioni di ristoranti | Cincinnati

clicca per ingrandire

Foto: per gentile concessione di The Baker’s Table

Il Baker’s Table è stato aperto con recensioni entusiastiche alla fine del 2018.

Se vivi a nord del fiume Ohio, l’abbondanza di ristoranti guidati da chef rende facile cenare a Cincinnati e non avventurarti lontano. Abbiamo un comodo accesso ai pasti dalle cucine guidate da artisti del calibro di Jose Salazar, Jean-Robert de Cavel, Vanessa Miller e Josh Campbell, solo per citarne alcuni preferiti. Ciò che mi ha attratto della cena al The Baker’s Table di Newport è stata la possibilità di ascoltare un duo jazz che suona regolarmente la domenica. Con mia sorpresa e gioia, il pasto si è trasformato in una delle mie migliori esperienze culinarie quest’anno.

Mi ero goduto la cena al The Baker’s Table un paio di volte prima che il COVID-19 sconvolgesse tutto. Il talento dietro la struttura ha meritato ampia attenzione sin dal suo giorno di apertura alla fine del 2018, ma non sembrava una destinazione essenziale, date tutte le opzioni più accessibili più vicine alla mia casa di Clifton. Ora, però, penso che possa essere uno dei migliori ristoranti della regione, degno di frequenti visite.

I proprietari Dave Willocks e Wendy Braun hanno apportato alcuni cambiamenti cruciali dai giorni della prima pandemia del 2020 e dal successivo restringimento del mondo della ristorazione. Sono passati dal servizio diurno e serale alle sole cene e sono passati da un menu à la carte a un menu a prezzo fisso. Hanno anche aperto un posto veloce/informale dall’altra parte della strada, The Baker’s Table Bakery and Pizza. Mentre ci muoviamo, anche se con cautela, fuori dalla modalità pandemia, Willocks afferma che questi sforzi hanno dato i loro frutti, creando un business più fiorente e stabile. Il risultato per i commensali è evidente non solo nel cibo delizioso, ma anche nel servizio impeccabile, attento ma discreto.

L’utilità di avere una panetteria separata aveva sempre più senso dopo le restrizioni imposte dal COVID-19, afferma Willocks. Dopotutto, l’importanza del pane e di altri prodotti da forno per la missione del ristorante è chiara dal nome che hanno scelto. Willocks dice che non hanno mai comprato una pagnotta, una crosta di torta o persino cracker da un altro fornitore. Quando il ristorante ha chiuso e poi riaperto a capacità ridotta nel 2020, si è reso conto che avevano bisogno di una maggiore capacità di cottura. Sebbene la panetteria abbia solo 30 posti a sedere, è anche predisposta per un facile asporto, non solo per il pane e altri prodotti da forno, ma anche per una selezione di pizze da 12 pollici ora offerte diverse sere a settimana.

Come con la maggior parte dei ristoranti a servizio completo, la cena del sabato è il pasto più impegnativo al The Baker’s Table. Le domeniche sono speciali, però, con musica dal vivo durante il servizio cena e brunch al panificio dalle 10:30 alle 13:30. Ho visitato il panificio solo per caffè e focaccine o biscotti, non ancora per il brunch o la pizza. Ma posso consigliare con entusiasmo la cena della domenica al ristorante.

clicca per ingrandire Il Baker's Table Bakery and Pizza serve il brunch la domenica.  - FOTO: JON MEDINA

Foto: Jon Medina

Il Baker’s Table Bakery and Pizza serve il brunch la domenica.

Oltre alla sua esperienza come chef, Willocks è un musicista affermato con una laurea in chitarra jazz. Quasi non appena The Baker’s Table ha aggiunto il servizio da tavola, nel 2019, ha introdotto l’intrattenimento musicale. Una notte, Phil DeGreg ha sostituito un altro atto e ha detto a Willocks che gli sarebbe piaciuto avere un concerto regolare al The Baker’s Table. Ora puoi catturare DeGreg e il suo partner, il bassista Aaron Jacobs, la maggior parte delle domeniche a partire dalle 17:30

I clienti possono ringraziare il comproprietario Braun per l’ambiente congeniale sia della sala da pranzo del ristorante che della panetteria e della caffetteria. Le sue capacità di progettazione sono evidenti in una miriade di modi, come il modo in cui la panetteria consente ai clienti di osservare il personale mentre prepara pani, pizze, focaccine e altri dolci per i grandi forni. La sala da pranzo principale di The Baker’s Table non potrebbe essere più invitante, con tavoli ben distanziati e un arredamento perfetto.

Per quanto sia piacevole ascoltare la musica dal vivo nell’incantevole atmosfera del ristorante, l’esperienza diventa ancora migliore grazie al cibo meraviglioso che esce dalla cucina. Willocks ha iniziato come chef in California prima di trasferirsi a Newport e ha avuto la fortuna di lavorare con Jose Salazar sia da Mita’s che da Salazar’s. Venera Salazar come “un insegnante meticoloso” che lo ha aiutato a sviluppare abilità come chef. Nell’autunno del 2020, quando la maggior parte delle restrizioni COVID era stata revocata, Willocks e Braun hanno assunto un giovane chef di cucina, Porter Lewis. Willocks descrive Lewis come un macellaio dotato, meravigliosamente creativo con la pasta e dotato del suo stesso approccio alla produzione: “Lasciamo che ciò che viene dalla fattoria guidi il menu”.

Willocks e Lewis “riscrivono il menu ogni settimana”, dice Willocks, quindi le tue scelte saranno diverse da quelle che io e il mio appuntamento abbiamo avuto un paio di settimane fa. Sceglierai due o tre portate, a prezzo fisso ($ 48 o $ 66), dalle sezioni del menu etichettate Inizi, Pasta e Secondi, con i dessert a prezzo separato. The Beginnings tende ad essere variazioni sulle insalate ma può includere anche piatti caldi; il mio Brased Spring Greens era proprio quello, primaverile su un piatto, servito caldo. Abbiamo saltato la pasta e siamo andati per alimentazione. Ho mangiato la trota oceanica con riso Carolina Gold (sempre un ingrediente appetitoso) e ha apprezzato un piatto a base di salsiccia di agnello e farro. Due settimane dopo, la trota era ancora nel menu, ma l’agnello era stato sostituito da una preparazione di anatra che suonava altrettanto invitante.

Un cartello sopra la porta d’ingresso annuncia “Cucina rustica stagionale”. Willocks elabora il termine “rustico”, dicendo: “Traiamo ispirazione dalle tradizioni culinarie del vecchio mondo e artigianali. Non utilizziamo moderne tecniche o tecnologie gastronomiche – e nemmeno l’involucro di plastica – e la presentazione del piatto è intesa per essere semplice e naturale. L’obiettivo è lasciare che gli ingredienti parlino da soli, invece di essere complicati da un sacco di tecnica pignola”.

Adoro il fatto di non usare l’involucro di plastica.

clicca per ingrandire Il bassista Aaron Jacobs si esibisce al The Baker's Table.  - FOTO: CORTESIA DEL TAVOLO DEL FORNITORE

Foto: per gentile concessione di The Baker’s Table

Il bassista Aaron Jacobs si esibisce al The Baker’s Table.

I musicisti sembrano apprezzare il posto tanto quanto i commensali. Il bassista Jacobs dice che questo è il suo concerto preferito, e il pianista DeGreg è d’accordo, menzionando l’ottimo pasto che ottengono dopo aver suonato. “È un posto molto accogliente”, aggiunge DeGreg, “senza noiosità e un’atmosfera rilassata e molto tranquilla”.

Il Baker’s Table serve la cena dal giovedì al sabato. La panetteria/caffetteria è aperta per caffè, pasticcini e pranzo dal mercoledì alla domenica e riapre per il servizio pizza dalle 17:00 alle 21:00 in quelle serate.

Il Baker’s Table si trova a 1004 Monmouth St., Newport. Info: bakerstablenewport.com.

Rimani connesso con CityBeat. Iscriviti alla nostra newsletter e seguici su Facebook, Instagram, TwitterGoogle News, Apple News e Reddit.

Invia a CityBeat una notizia o un suggerimento su una storia o invia un evento del calendario.

.

Leave a Comment

Your email address will not be published.