Quattro ricette di bevande salutari indiane con cui stare al fresco quest’estate

Molte parti del mondo, compresi gli Emirati Arabi Uniti, stanno vivendo un’ondata di caldo.

Mentre alcune persone hanno ancora il lusso di lavorare da casa, altre hanno bisogno di uscire e sfidare il caldo, che spesso può causare vertigini e disidratazione se non vengono prese misure preventive.

Fortunatamente, la natura ci ha benedetto con alcune piante ed erbe che sono particolarmente utili quando il livello di mercurio aumenta. Possono aiutare ad abbassare la temperatura corporea e mantenerci freschi, idratati e sani, soprattutto se consumati sotto forma di bevanda.

Eccone quattro da provare, con ogni ricetta per una singola porzione.

Kokum

Kokum, o garcinia indica, aiuta a controllare il calore corporeo e i livelli di acidità, noti come pitta. Per le sue proprietà rinfrescanti, questa pianta della famiglia del mangostano è ideale da consumare durante l’estate. Migliora anche la digestione e può essere consumato come succo o usato per condire il curry.

Ricetta: sol kadhi (refrigerante kokum)

ingredienti

6-8 pezzi di kokum essiccato, non salato

Sale rosa, qb

pizzico di hing (assafetida)

½ cucchiaino di peperoncini verdi tritati (facoltativo)

3-4 foglie di curry

1 tazza di latte di cocco leggero

½ cucchiaino di semi di cumino

½ cucchiaino di zenzero grattugiato

½ cucchiaino di aglio schiacciato (facoltativo)

Olio di cocco, per temperare

Semi di lino e coriandolo, per guarnire

metodo

Immergere il kokum in acqua tiepida per alcuni minuti, quindi estrarre l’acqua di kokum usando un colino

Trasferisci l’acqua di kokum in una ciotola, aggiungi il latte di cocco e il sale e mescola bene.

Aggiungere i peperoncini tritati, lo zenzero e l’aglio in un colino, quindi immergerli nell’acqua di kokum per estrarne i sapori.

Scaldare un po’ di olio di cocco in una padella. Aggiungere i semi di cumino e le foglie di curry, quindi incorporare il composto di kokum.

Guarnire con semi di lino appena spolverati e coriandolo.

Servire tiepido o freddo.

Suggerimento per professionisti: Evita di riscaldare questa bevanda. Conservare in frigorifero, quindi rimuovere un’ora prima del consumo.

Stato

Io chiamo sattu il grande frullato proteico indiano. Si tratta di arrostire la farina di grammo del Bengala o di chana dal e mescolarla con un po’ di polvere di cumino o addirittura di coriandolo.

Questo superfood esiste in India da decenni. Un agente rinfrescante che abbassa naturalmente la temperatura corporea, il sattu è anche una fonte proteica pura ed è ricco di fibre, calcio, ferro, manganese e magnesio.

Una combinazione di latticello e sattu funziona bene come bevanda estiva e un bicchiere può essere consumato ogni giorno.

Ricetta: latticello speziato sattu

ingredienti

2 cucchiai di sattu in polvere

3 cucchiai di yogurt biologico A2 fresco

2 tazze d’acqua

Un pizzico di pepe nero

¼ cucchiaino di cumino in polvere tostato

Sale rosa, qb

1 cucchiaino di succo di limone

Foglie di coriandolo e menta, zenzero, semi di senape, foglie di curry, per guarnire

metodo

Sbattere lo yogurt fino a renderlo omogeneo, quindi aggiungere il resto degli ingredienti (esclusi quelli consigliati per la guarnizione).

Diluire con acqua, aggiungendone altra se si preferisce il latticello sottile, mescolando bene per tutto il tempo.

Guarnire con coriandolo tritato finemente e foglie di menta; mezzo cucchiaio di zenzero fresco grattugiato; oppure semi di senape e foglie di curry temperate in olio.

Servire subito.

Suggerimento per professionisti: Puoi preparare una versione semplice di questa bevanda con solo polvere di cumino e sale rosa aggiunti alla cagliata e all’acqua.

Jeera

I semi di cumino sono antiossidanti naturali, che stimolano il processo di digestione e alleviano i gas intestinali, l’acidità e il gonfiore.

Quando mescolato con acqua (jal), la bevanda risultante, conosciuta in India come jaljeera, è estremamente rinfrescante e rinfrescante. È tradizionalmente preparato in una matka (pentola di fango), che rende questa miscela più alcalina.

Jaljeera aiuta ad aiutare la digestione e riduce l’incidenza di gonfiore e vento.

Ricetta: jaljeera

ingredienti

3-4 tazze d’acqua

2½ cucchiaini di cumino in polvere tostato

1 cucchiaino di semi di finocchio (saunf)

2 cucchiai di succo di lime

½ cucchiaio di zenzero secco in polvere o zenzero fresco grattugiato

1 mazzetto di foglie di menta fresca

½ cucchiaino di pepe nero

pizzico di hing (assafetida)

Sale nero o salgemma, a piacere

1 cucchiaio di mango crudo tritato finemente, per guarnire

Jaggery o miele biologico (facoltativo)

metodo

Unire tutti gli ingredienti (tranne l’acqua) in un robot da cucina. Frullate fino a quando tutto si sarà amalgamato, quindi passate al colino.

Aggiungere acqua o, se necessario, tra 3 e 4 tazze.

Servire freddo in una pentola di terracotta, guarnito con mango crudo tritato finemente, spicchi di lime e altre foglie di menta.

Per addolcire, aggiungi miele crudo biologico o jaggery.

Suggerimento per professionisti: L’aggiunta di menta in jaljeera può aiutare a rinfrescare lo stomaco ed è anche ottimo per mantenerti idratato.

Mango crudo (kairi)

I manghi acerbi sono una fonte di vitamine B e C e di polifenoli bioattivi che aiutano a combattere lo stress ossidativo. Il frutto è anche ricco di flavonoidi come la mangiferina e la quercetina, che esercitano potenti effetti antinfiammatori.

I manghi hanno un brutto colpo nel riscaldare coloro che li mangiano, ma il mango crudo, se consumato nel modo giusto, può effettivamente abbassare la temperatura corporea.

Un modo per consumare il mango crudo, oltre a una croccante insalata thailandese, è in una delle preferite dell’estate indiana chiamata aam panna.

Ricetta: aam panna (bevanda di mango crudo)

ingredienti

½ tazza di mango crudo o mango verde

1 cucchiaio di polvere di jaggery biologico

1 cucchiaino di sale

½ cucchiaino di pepe nero in polvere

Da 5 a 6 foglie di menta, schiacciate

¼ cucchiaino di semi di cumino tostati in polvere

1 tazza d’acqua

metodo

Aggiungere il mango, la polvere di jaggery e una tazza d’acqua in una pentola a pressione. Cuocere per quattro o cinque fischi.

Fate uscire il vapore e fate raffreddare completamente i manghi cotti.

Sbucciatele ed estraete la polpa morbida.

Mettere la polpa in un barattolo, aggiungere un po’ di sale, polvere di pepe nero e polvere di semi di cumino tostati e mescolare bene.

Aggiungere le foglie di menta tritate o una pasta di foglie di menta.

Per servire, aggiungere all’acqua due cucchiai di questo concentrato.

Suggerimento per professionisti: Non lesinare sulla polvere di cumino e sul pepe nero, poiché aiutano a facilitare la digestione.

Luke Coutinho è un lifestyle coach specializzato in medicina integrativa e coautore di “The Great Indian Diet”

Aggiornato: 19 giugno 2022, 12:00

Leave a Comment

Your email address will not be published.