Nuovo kit pasto sul blocco

Nuovo kit pasto sul blocco

Per le mamme lavoratrici e casalinghe incessantemente impegnate, aprire la confezione di Blue Apron e Hello Fresh è come ricevere un regalo di compleanno. Nessuna lista, nessuna spesa, nessuna idea di qualcosa che non sia formaggio grigliato di nuovo stasera, nemmeno la misurazione. Basta tagliare i pacchetti e seguire le istruzioni. Risultato finale: meno piatti, tempi di preparazione più rapidi e un pasto delizioso e salutare di cui non dobbiamo sentirci in colpa (per niente).

Se sei il principale pianificatore di pasti, acquirente di generi alimentari e caricatore di lavastoviglie della tua famiglia, notti come questa sembrano un sogno che diventa realtà. Ma, per i 32 milioni di americani con allergie alimentari e le loro famiglie, questi pasti perfetti premisurati sono un’illusione.

La mamma locale Angie Nelson mira a cambiare la situazione con Safer Plate, un servizio di preparazione dei pasti privo dei nove principali allergeni. Sei anni fa, suo figlio ha avuto una reazione al burro di arachidi a sei mesi. Ulteriori test hanno rivelato che era anche allergico alla frutta a guscio, alle uova e al latte. “La diagnosi ha scosso il mio mondo e ha cambiato l’ora dei pasti per la mia famiglia”, afferma Nelson. “Allora stavo allattando al seno, quindi anch’io ho dovuto eliminare questi elementi dalla mia dieta”.

Inquietante, travolgente, alienante.

“Mi sono stancata di passare ore al supermercato a leggere ogni etichetta e cercare di inventare ricette che piacessero a tutta la mia famiglia”, dice. E, mentre negli ultimi anni sono proliferati gli snack per allergie, non possiamo sovvenzionare solo gli snack. “Ciò che manca è una soluzione pasto conveniente che abbia un ottimo sapore”, afferma Nelson.

Desiderava una soluzione che potesse alleggerire il peso della spesa, della preparazione e della pianificazione dei pasti. “Ho adorato l’idea di lasciare che qualcun altro si occupasse della pianificazione dei pasti e la comodità che ne derivava”, afferma. Ma con la contaminazione incrociata un rischio elevato nei servizi di kit pasto esistenti, non si sentiva a suo agio nell’ordinare per la sua famiglia.

Nonostante l’estrema prevalenza delle allergie alimentari – circa 85 milioni di consumatori statunitensi acquistano prodotti allergici per se stessi, la famiglia o gli amici – non ci sono altre aziende di kit di pasti che siano esenti dai primi nove allergeni con una struttura dedicata (per eliminare i rischio di contaminazione). Nelson osserva anche che “se cammini attraverso i corridoi congelati del negozio di alimentari, ci sono pasti monoporzione molto limitati che non contengono allergeni superiori”.

Da questa lotta è nata Safer Plate.

“L’ADA considera le allergie alimentari una disabilità, ma è difficile per le famiglie come la mia trovare opzioni alimentari sicure nei negozi di alimentari, nei centri eventi, negli aeroporti, negli ospedali, nei centri commerciali, e tu lo chiami”, dice Nelson.

Io stesso ricordo bene la lotta. Sono stato allergico ai latticini per i primi 10 anni della mia vita e le opzioni allergiche come l’avena e il latte di mandorle non erano ampiamente disponibili all’inizio, quindi la soia era la nostra unica opzione e non offriva molti posti. I miei genitori portavano contenitori di pasti e snack senza latticini a feste, centri commerciali e case di amici per garantire che avessi un pasto sicuro.

“Il nostro obiettivo in Safer Plate è quello di essere la soluzione offrendo i nostri pasti ovunque e ovunque si mangerebbe per normalizzare gli alimenti allergici e aiutare coloro che si sono sentiti esclusi [to] sentirsi visti, compresi e benvenuti”, dice Nelson.

I primi nove allergeni includono: arachidi, frutta a guscio*, crostacei, frutti di mare/pesce, latte, glutine, uova, soia e sesamo. (*Ma pasti più sicuri fare includere il cocco.)

Quindi, con tutti quegli allergeni fuori mano, quali edibili sono rimasti nell’elenco? “È incredibile quante cose tu potere mangiare”, dice Nelson. “Carne, riso, frutta e verdura fresca, [and] le paste gluten free sono solo alcuni dei tanti ingredienti che possiamo incorporare nei nostri pasti”.

Gli chef di Safer Plate ricercano a fondo ogni ingrediente per assicurarsi che sia privo di quei primi nove e tutti i prodotti che entrano nella struttura in cui vengono preparati i pasti devono essere privi di quei primi nove per eliminare il potenziale di contaminazione incrociata. Ogni alimento e ingrediente che entra nella struttura deve essere certificato SQF (Safe Quality Food), il che significa che hanno in atto procedure di pulizia e test degli allergeni documentate.

Dopo un’approfondita ricerca sugli ingredienti, gli chef Safer Plate creano pasti privi di queste principali categorie di allergie. Pensa: pollo fritto al forno con patate JoJo e salsa ranch, pollo croccante alla senape d’acero, manzo mongolo, pollo all’arancia in agrodolce e pollo Alfredo Rotini, che è un pasto caldo e mangiabile.

E dì addio alla preparazione di pasti separati per le allergie. “Miriamo a soddisfare tutti, non solo quelli con allergie e intolleranze”, afferma Nelson. “Con la loro esperienza e abilità, [the chefs] può creare i pasti più gustosi e deliziosi.

Distinta dagli altri servizi di pasto in scatola, Safer Plate è una società senza abbonamento. “Comprendiamo che le esigenze settimanali cambiano e non vogliamo che le persone si sentano legate a un piano”, afferma Nelson. “Puoi ordinare quanto vuoi o meno.”

Il menu si aggiorna settimanalmente, ma sono sempre disponibili offerte standard come zuppe e pasti preparati individualmente. I pasti vengono spediti il ​​martedì e in genere vengono consegnati il ​​mercoledì e il giovedì. “Personalmente trovo che ne valga la pena, sapendo quanto tempo mi risparmia ogni settimana dalla lettura di ogni etichetta al supermercato e dal tentativo di trovare nuove idee per la cena”, afferma Nelson. “Per non parlare del fatto che ci sono pochissimi sprechi, poiché inviamo la quantità esatta di ingredienti necessari per preparare un pasto”.

.

Leave a Comment

Your email address will not be published.