La prima illuminazione – richmondmagazine.com

Un anno dopo il suo pop-up, giovane madreDaniel Harthausen ha una lista d’attesa di oltre 100 persone, e questo non include i loro ospiti a cena.

“L’ultima persona che ho inserito nell’elenco delle prenotazioni aspettava da 10 mesi”, dice lo chef 26enne.

Una volta al mese di martedì, quando Adarra è chiusa al pubblico, Harthausen, il bar manager del ristorante, rileva la cucina di Jackson Ward, servendo un menu à la carte con piatti come chawanmushi, una crema pasticcera all’uovo o togarashi e gamberetti con mu ravanello, un equivalente coreano di daikon. Tramite Instagram, annuncia le date pop-up, fornisce sbirciatine al menu e accetta le prenotazioni per le cene intime da 35 posti.

“Penso che dopo il terzo o il quarto, abbia davvero colpito il suolo”, afferma Harthausen.

Dal suo evento inaugurale nell’aprile dello scorso anno, Young Mother è diventata una delle riserve più ambite della città. Quella che era iniziata come un’opportunità per condividere un arretrato di ricette radicate nella diversa educazione di Harthausen si è trasformata organicamente, con la narrazione della sua origine multiculturale che si svolge dopo ogni evento, mentre allo stesso tempo incita alle chiacchiere tra i commensali incuriositi.

“Sto cercando di creare un’esperienza come specificamente un pop-up”, afferma Harthausen. “Non volevo fare un ristorante in questo ristorante. Volevo che fosse quest’altra cosa di cui le persone possono essere entusiaste.

La madre di Harthausen lo ha avuto quando aveva 19 anni e il nome del suo pop-up è vagamente basato su di lei. Suo padre era nell’esercito, il che significava che la sua famiglia si trasferiva spesso, e molte delle voci del menu sono un cenno nostalgico alle comunità asiatiche che lo hanno aiutato a crescere. Attingendo alle influenze del Giappone e della Corea, Young Mother incoraggia e spinge i commensali a riconoscere i punti in comune tra le due cucine.

“Volevo fare qualcosa tra la cultura giapponese e quella coreana, e questa è sempre stata la missione, ma gran parte di ciò è farlo in un modo che non sembri kitsch ma che sembri organico”, dice. “Sto cercando di esplorare le somiglianze tra i due paesi che esistono per la storia, non solo per la cultura, e per mostrare la stessa dinamica attraverso il cibo”.

Il menu di Young Mother cambia, ma non di frequente. Invece, i piatti, come gli gnocchi, si evolvono nel tempo. Se ordinato sei mesi fa, è probabile che siano cresciuti un po’ da allora, con ogni iterazione in piedi da sola. Il prossimo: zuppa di gnocchi coreani.

“La gente conosce la zuppa wonton, ma c’è [are] tutte queste diverse culture che hanno la loro versione di ciò, quindi è bello rappresentarlo”, dice Harthausen.

Giovane ma saggio riguardo al suo percorso culinario, Harthausen ha

sfruttato la libertà che molti chef trascorrono la prima parte della loro carriera cercando: piatti che abbattono le barriere, aprono discussioni e sono sorprendentemente diversi da quelli serviti nella regione. Spingendo una nuova classe di chef, non è preoccupato per gli investitori o per assicurarsi uno spazio fisico; invece si è concentrato sulla ricerca ponderata e intenzionale di ritagliarsi uno spazio unico nella comunità del cibo e delle bevande.

“Sto ancora imparando come voglio costruire il mio repertorio e la mia identità di chef”, afferma Harthausen, il cui curriculum include periodi presso Common House, Alchemy Coffee e l’ormai chiuso ristorante Yaki.

Ma non averlo capito pur avendo il desiderio di farlo è ciò che ha acceso la magia di Young Mother. In un momento in cui le persone sono alla ricerca di un’esperienza diversa ed elevata, il pop-up rassicura Harthausen della sua visione.

“È diverso con uno scopo”, dice Harthausen. “Quando penso a Richmond, questo swing di terza generazione, che aspetto ha la città e quali possibilità ci sono?

“I commensali di Richmond hanno posti comodi per loro e se possiamo creare più posti in cui le persone possono attingere a qualcosa di diverso, dovremmo”.

.

Leave a Comment

Your email address will not be published.