Idee per cocktail, consigli per la degustazione e altro

La maggior parte dei membri della folla di 21+ beve un drink che si ritrovano a ordinare ancora e ancora al bar. Forse sei ancora un membro della fedele base di fan di Rosé o ti piace provare cocktail alla moda come il Dirty Shirley, ma forse, solo forse, vuoi esplorare un liquore diverso che potrebbe esserti sembrato intimidatorio in passato, come whisky.

L’ambasciatore del marchio statunitense per Jack Daniel’s e l’esperto mixologist Eric “ET” Tecosky pensano che ci siano alcune idee sbagliate sul whisky che fanno rifuggire alcuni bevitori, specialmente quando si tratta del suo gusto forte, che alcune persone credono sia indicativo del suo contenuto alcolico, anche se non è così.

“I whisky iniziano a 80 gradi. Cos’è la vodka? Inizia a 80 prove. Da cosa inizia il gin? 80 prove. Da cosa inizia il rum? 80 prove. Quindi, 80 prove sono 80 prove quando si tratta di alcol”, afferma Tecosky. “Quando stai confrontando mele con mele, prova dopo prova, non dovresti aver paura di cambiare categoria”.

I numeri parlano da soli, ma gli esseri umani possono essere creature abitudinarie quando si tratta di ordinare al bar. Per me, il più delle volte ordino una bibita alla tequila con lime: chiamami basic! – ma mi sono goduto la mia giusta dose di whisky in occasioni che lo richiedevano come il giorno di San Patrizio, i portelloni del calcio o qualsiasi occasione che prevedeva cocktail durante l’inverno. È stato solo quando ho avuto l’opportunità di esplorare la distilleria Jack Daniel’s a Lynchburg, nel Tennessee, che ho scoperto un apprezzamento più profondo per il liquore scuro che un tempo mi sembrava troppo aggressivo.

Il whisky Tennessee Old No. 7 di Jack Daniel’s (quello che arriva nella bottiglia con etichetta nera) è il whisky più venduto in tutto il mondo e un Jack and Coke è il più richiesto per l’ordine nei bar di tutto il mondo secondo il database MSS Drinks Rinvio. Chiaramente, alla gente piace il whisky, ma c’è di più che mescolarlo a casaccio con Coca Cola o ginger ale. Di seguito, scopri tutto ciò che devi sapere sulla tessitura del whisky nel tuo repertorio anche se sei un principiante.

Qual è la differenza tra bourbon e whisky?

Sebbene i due liquori possano avere un aspetto e un sapore simili, ci sono alcune distinzioni specifiche che li separano. Mentre tutti i bourbon possono essere classificati come whisky, non è sempre il contrario. Affinché un whisky possa essere qualificato anche come bourbon, il whisky deve essere prodotto negli Stati Uniti, la miscela di cereali utilizzata per distillare il prodotto deve contenere almeno il 51% di mais, distillato a 160 gradi o meno, quindi inserire una nuova quercia carbonizzata botti per l’invecchiamento a 125 gradi o superiore. Jack Daniel’s, ad esempio, si qualifica come bourbon ma è più accuratamente considerato un whisky del Tennessee a causa del passaggio aggiuntivo del filtraggio del distillato attraverso il carbone. In particolare, il whisky Tennessee di Jack Daniel’s viene “addolcito” attraverso 10 piedi di carbone di acero zuccherino per ammorbidirne il sapore.

Di cosa è fatto il whisky?

Il whisky è composto da una poltiglia di cereali fermentata spesso a base di mais, orzo, malto, segale e lievito. Questo mosto viene quindi filtrato e invecchiato in botti per ottenere il caratteristico colore scuro e il gusto del whisky.

Come assaggiare il whisky

Il consiglio di Tecosky è di trasformarlo in un evento e invitare alcuni amici a provare alcune bottiglie di whisky diverse. Non è necessario fermarsi in una distilleria e provare una degustazione da un esperto per scoprire cosa ti piace “perché il palato è palato”.

Inizia con una bottiglia da 80 gradi e fatti strada fino ai numeri più alti per renderlo più facile al palato mentre assaggi. Puoi soffiare il profumo attraverso il naso o anche inspirare prima attraverso la bocca, quindi andare avanti e bere un sorso. “Fai un piccolo sorso. Lascia che ti ricopri la bocca. Non preoccuparti nemmeno di cosa assaggerai al primo sorso. Il secondo sorso, è lì che inizi a dire: ‘Oh, che gusto ho?’”, dice Tecosky. Il suo consiglio è soprattutto quello di non lasciare che nessuno ti dica cosa fai o non assaggi, perché gustare il whisky è un’esperienza unica guidata dal palato e dalle preferenze.

Come servire i cocktail di whisky

Tecosky sottolinea che, indipendentemente dal bicchiere che usi, il tuo cocktail avrà lo stesso sapore, ma se vuoi che l’esperienza del bere sia un po’ più degna di Instagram, ci sono alcune regole pratiche. Coupé, bicchieri da rock con piedi e bicchieri Nick e Nora sono tutti ottimi per i cocktail e possono essere scelti in base all’aspetto desiderato.

Tieni presente che il modo in cui viene preparato un cocktail può aggiungere alla quantità finale di liquido. Se si mescola una bevanda, ad esempio, la diluizione del ghiaccio potrebbe alterare le misurazioni, quindi Tecosky dice di mantenere “un po’ di spazio rimasto in alto, in modo da non portare quel bicchiere sul tappeto bianco e rovesciarlo. “

Le migliori bevande da fare con il whisky

“Quando pensi agli iconici cocktail di whisky, Old Fashioneds, Manhattans, quelli sono davvero molti cocktail alcolici”, dice Tecosky a Bustle. “Puoi fare riff divertenti in queste stagioni e non c’è motivo di pensare ‘Il whisky può essere solo questo tipo di bevanda'”.

L’uso di ingredienti di stagione come pesche o anguria mescolati in cocktail di whisky in estate è un suggerimento, ma semplicemente sostituire il liquore esistente con il whisky nelle ricette che ami è un altro, suggerisce Tecosky. “Una famosa bevanda Tiki è il Mai Tai [rum, Curaçao liqueur, orgeat syrup, and lime juice]. Mi piace sostituire Jack Daniel’s e lo chiamo Black Tie”. Trova altre idee per cocktail di whisky da Tecosky di seguito.

Jack & Coke Peach Mule

1 ½ oz di whisky Tennessee di Jack Daniel’s

½ oz purea di pesca

1 ½ oz Coca-Cola

1 ½ oz di birra allo zenzero

Istruzioni: Agitare leggermente tutto tranne la birra allo zenzero. Aggiungi la birra allo zenzero nella latta. Filtrare sul ghiaccio. Guarnire con una rotella di limone o un rametto di pesca e/o menta.

Abbraccio, non dare un pugno, pugno

750 ml di whisky del Tennessee di Jack Daniel

Aperol da 750 ml

750 ml di gin a scelta

750 ml di succo d’ananas freddo

1250 ml di birra fredda allo zenzero

10 trattini Bitters di Peychaud

5 trattini di cocktail amari

Istruzioni: Unisci tutti gli ingredienti in una ciotola da punch poco prima di servire. Aggiungere qualche cubetto di ghiaccio e mescolare. Servire con ghiaccio. Se pre-dosaggio – omettere la birra allo zenzero e il ghiaccio fino a pochi istanti prima del servizio. Guarnire con fiore di ananas o spicchio.

Qual è un fatto divertente che ogni principiante dovrebbe sapere sul whisky?

“Molte persone sanno che il whisky viene invecchiato in botti, ma la gente non si rende conto che il barile è il 100% del colore del whisky di ogni età”, afferma Tecosky. Quindi, se vuoi impressionare l’intenditore della tua vita, assicurati di tenerlo nella tasca dei pantaloni.

In definitiva, il whisky offre più versatilità di una bevanda rigida con ghiaccio o del primo passo di uno shot di pickleback. Può essere utilizzato come qualsiasi altro liquore con una gradazione simile per creare bevande fruttate e dolci per l’estate o bevande speziate e terrose in inverno. Non lasciarti ingannare dal colore – comunque è solo dal processo di invecchiamento – e prova una bevanda a base di whisky la prossima volta che sei al bar o prova a mescolare le tue miscele a base di whisky a casa. Anche gli esperti di whisky più esperti hanno iniziato come principianti. Complimenti per provare qualcosa di nuovo.

Leave a Comment

Your email address will not be published.