Festeggia il Juneteenth con le ricette per il tè all’ibisco e il punch all’anguria

Punch al rum all’anguria | Foto di Cole Saladino per Thrillist

Punch al rum all’anguria | Foto di Cole Saladino per Thrillist

Sebbene sia la festa afroamericana più longeva, questo è il primo anno in cui Juneteenth viene considerata una festa federale. È un riconoscimento del 19 giugno 1885, il giorno in cui il maggiore generale Gordon Granger arrivò a Galveston, in Texas, per liberare tutti gli schiavi. Sebbene la proclamazione di emancipazione del presidente Abraham Lincoln avesse abolito la schiavitù umana più di due anni prima, i proprietari di schiavi eludevano efficacemente l’ordine trasferendosi in Texas: si stima che 250.000 schiavi vivevano nello stato al momento dell’ordine.

Le celebrazioni del diciannovesimo giugno possono essere fatte risalire all’estate successiva del 1886, la maggior parte delle quali si svolge in Texas e nei vicini stati meridionali. Quando i viaggiatori appartenenti alla Grande Migrazione lasciarono il sud per le città del Midwest e su entrambe le coste, portarono con sé quelle tradizioni. La festa ha guadagnato popolarità anche durante il movimento per i diritti civili, con molti che l’hanno usata come un’opportunità per celebrare la storia dei neri con picnic, festival jazz, concorsi di Miss Juneteenth e riunioni di famiglia.

Nonostante questa eredità, solo di recente molti americani sono diventati consapevoli del significato di Juneteenth, quando la resa dei conti razziale di giugno 2020 ha stimolato una campagna nazionale per riconoscere la festa in modo più formale. Personaggi come Opal Lee, un’insegnante e attivista in pensione del Texas conosciuta come la “nonna di Juneteenth” hanno guidato questi sforzi, inclusa una passeggiata annuale di 2,5 miglia per simboleggiare i due anni e mezzo necessari affinché la notizia dell’abolizione raggiungere il Texas.

Arrivando alla vigilia della primavera, i festeggiamenti del 11 giugno in genere coinvolgono i picnic, con cibi e bevande rossi che dominano quelle creme. Mentre l’anguria e il barbecue rappresentano scelte popolari in molte serate estive, un’indagine più approfondita su Juneteenth rivela tradizioni alimentari che precedono la tratta degli schiavi transatlantica.

“Si ritiene che il colore rosso rappresenti lo spargimento di sangue degli antenati africani ridotti in schiavitù”, spiega lo storico culinario e autore Adrian E. Miller. “Le bevande rosse come le conosciamo negli Stati Uniti sono un cenno a due bevande rosse ancestrali provenienti dall’Africa. Bissap è una bevanda comune che contiene un tipo di ibisco originario dell’Africa occidentale. Il tè alla noce di cola rossa contiene noci di cola che sono anche originarie dell’Africa occidentale. E in entrambi i casi, che tu stia usando i fiori di ibisco o le noci di cola rossa, il procedimento è lo stesso. Prendi dell’acqua, immergila nelle noci di cola o nei petali di fiori rossi per colorarla di rosso, quindi addolciscila a piacere.

Oltre al bissap, il tè all’ibisco appare in tutta l’Africa come succo di roselle, sobolo e zobo; nei Caraibi come acetosella; e in tutta l’America Latina come agua de jamaica. Con proprietà antinfiammatorie, protezione antiossidante e altri benefici per la salute, l’ibisco è un’ottima opzione a basso contenuto di zuccheri per le celebrazioni del Juneteenth.

Come fare il tè all’ibisco

ingredienti:
• 2 ½ tazze di germogli di ibisco
• Dimensioni del pollice di zenzero affettato sottilmente
• 12 tazze d’acqua
• Miele o agave (a piacere)
• 1 dossier
• Bastoncini di cannella (facoltativi)

Indicazioni:
1. In una pentola capiente, portare a ebollizione l’acqua, i germogli di acetosa, lo zenzero e la cannella. Quando l’acqua avrà raggiunto il bollore, abbassare la fiamma e lasciar sobbollire per circa 30 minuti.
2. Dopo 30 minuti, spegnere il fuoco.
3. Lascia raffreddare completamente il tè, quindi filtra i germogli di acetosa, lo zenzero e la cannella.
4. Servire il tè freddo. Aggiungere miele e lime a piacere.

Sebbene il tè all’ibisco sia spesso accreditato come una delle bevande rosse originali da cui attinge la maggior parte delle ricette moderne, la soda rossa, solitamente al gusto di fragola, è un’altra opzione che è diventata popolare negli anni ’20. È una scelta conveniente per chi preferisce prendere una confezione da due litri o da 12 prima del picnic ed è sempre un piacere per la folla con i bambini.

Per coloro che vogliono provare a fare la bibita rossa a casa, non puoi sbagliare con questa ricetta di Derrick e Tatanisha Worthey dietro This Worthey Life. La coppia ha debuttato per la prima volta con il drink a una festa del Juneteenth che hanno ospitato nel 2020 e, a grande richiesta, da allora lo hanno fatto ogni anno.

“È qualcosa che tutta la famiglia può godere e puoi farcela”, spiega Derrick. “Assicurati solo che sia rosso, ma se vuoi usare l’ibisco, è fantastico. Puoi usare lamponi o ciliegie per personalizzarlo secondo i tuoi gusti e la tua tavolozza.

ingredienti:
• 1 litro di bibita alla fragola o bibita al limone e lime
• 1 ½ tazza di mix di limonata alla fragola
• 1 tazza di sciroppo di fragole fatto in casa
• 1 litro di fragole fresche, lavate e tagliate a metà
• Rametti di menta fresca
• Ghiaccio

Indicazioni:
1. Prepara la limonata alla fragola unendo la miscela di limonata alla fragola con la soda alla fragola o la soda al limone e lime invece dell’acqua.
2. Aggiungi lo sciroppo di fragole fatto in casa (vedi ricetta sotto), le fragole fresche e i rametti di menta fresca.
3. Assaggia e regola la dolcezza a tuo piacimento.
4. Versare in bicchieri pieni di ghiaccio.
5. Guarnire con fragole fresche e rametti di menta fresca.
6. Servire.

Ricetta Sciroppo Di Fragole Fatto In Casa

ingredienti:
• 1 tazza di zucchero semolato
• 1 tazza d’acqua
• 1 tazza di fragole fresche mondate senza i gambi e tagliate in quarti
• 2 cucchiai di succo di limone appena spremuto

Indicazioni:
1. Metti una casseruola su fuoco medio-alto e aggiungi acqua, zucchero, fragole preparate e succo di limone.
2. Quando il composto inizia a bollire, utilizzare una forchetta o uno schiacciapatate per schiacciare le fragole per rilasciare i succhi.
3. Lasciare bollire la miscela per un altro minuto e togliere dal fuoco.
4. Metti un coperchio ermetico sulla casseruola e lascia in infusione lo sciroppo di fragole per 10 minuti.
5. Utilizzando un colino a maglie fini, filtrare lo sciroppo in un barattolo di vetro. Conservare in frigorifero per un massimo di tre giorni.

Nel suo cuore, Juneteenth celebra la resilienza dei neri e il fatto che, nonostante secoli di lotte e ingiustizie, siamo ancora qui. L’innovazione e l’immaginazione degli africani ridotti in schiavitù non possono essere sopravvalutati: hanno preso letteralmente frammenti e hanno creato deliziose graffette che godiamo ancora oggi. Sulla stessa linea, ti incoraggiamo a lavorare con ciò che hai a disposizione per queste ricette e a diventare creativo con gli ingredienti o a fare sostituzioni se necessario.

La ricetta finale è una collaborazione tra Miller, il futurista di Black Food Nia Lee e me, che riflette il futuro promettente di Juneteenth: collaborativo, creativo e in continua evoluzione.

Oltre ad essere una bevanda rossa, questo punch onora la storia con l’anguria, uno dei cibi originali che hanno ridotto in schiavitù le persone portate dall’Africa, e celebra l’ampia portata della diaspora africana con l’inclusione di un’etichetta di rum afro-caraibica.

Auguri alla Giornata della Libertà.

Come fare il punch al rum all’anguria

• 8 tazze di anguria senza semi a cubetti
• 16 once di rum bianco (rum bianco Ten To One di proprietà afro-caraibica)
• ½ tazza di succo di lime
• 1 tazza di limonata alla fragola
• 1 tazza di birra allo zenzero
• 4 tazze di ghiaccio
• 1 lime affettato per guarnire
• Foglie di menta fresca per guarnire
• Bordo Tajin per finire

Indicazioni:
1. Frullare e filtrare i cubetti di anguria.
2. Unisci il succo di anguria, la limonata alla fragola, il rum, il succo di lime e la birra allo zenzero in una ciotola da punch.
3. Servire con ghiaccio.
4. Guarnire ogni bicchiere con foglie di menta fresca, una fetta di lime e finire con un bordo Tajín.

Vuoi più thriller? Seguici su instagram, Twitter, Pinterest, Youtube, Tic toce Snapchat.

Danielle Dorsey è il redattore della costa occidentale di Thrillist.

.

Leave a Comment

Your email address will not be published.