Come preparare pasti adatti al diabete

I libri di cucina per la preparazione dei pasti sono molto utili per molte persone che cercano di risparmiare tempo e denaro. Molti libri di cucina e tutorial sulla preparazione dei pasti, tuttavia, non rispondono alle esigenze delle persone con diabete.

(Getty Images)

Il metodo della piastra del diabete

Il metodo del piatto del diabete è un concetto semplice in cui non è necessario contare le calorie o i carboidrati nel piatto. Il metodo può essere applicato a qualsiasi tipo di dieta speciale o cucina culturale. Tutto ciò di cui hai bisogno per iniziare è un piatto piano da otto pollici, più piccolo se hai bisogno di meno calorie. Puoi usare un piatto da nove pollici se sei molto attivo e hai bisogno di qualche caloria in più.

Ci sono cinque passaggi in questo metodo:

Passaggio 1: riempi metà del piatto con verdure non amidacee.

Le verdure amidacee includono mais e patate. Vuoi optare per verdure non amidacee come carciofi, asparagi, pomodori, fagiolini, broccoli, barbabietole, cavolini di Bruxelles e peperoni. Che siano crude o cotte, le verdure non amidacee dovrebbero riempire metà del tuo piatto.

Passaggio 2: riempi un quarto del piatto con proteine ​​magre.

Questo quarto del piatto può essere riempito con proteine ​​animali o vegetali. Se opti per le proteine ​​animali, scegli i tagli magri di manzo, maiale, agnello e pollo. Inoltre, prova a incorporare pesce e frutti di mare almeno due volte a settimana. Anche le uova e il formaggio contano per le proteine. Anche le opzioni a base vegetale come i fagioli contano, ma il loro numero di carboidrati tende ad essere un po’ più alto rispetto a noci e tofu, quindi è sicuramente importante tenerne conto.

Passaggio 3: riempi un quarto del piatto con cibi a base di carboidrati.

Queste opzioni includono amidi come cereali integrali, patate, mais, frutta o latticini come latte e yogurt.

Passaggio 4: scegli l’acqua o un’altra bevanda a bassissimo contenuto calorico o a zero calorie.

Questo include acqua, seltz e acqua frizzante. Anche caffè e tè sono opzioni, ma fai attenzione con i componenti aggiuntivi come panna e zucchero. Si possono gustare anche bevande sostitutive dello zucchero, ma in piccole quantità.

Ciò include l’utilizzo di una vinaigrette a base di olio d’oliva o il consumo di alcune fette di avocado.

Preparazione dei pasti per le persone con diabete

Quando si tratta di preparare i pasti usando il metodo del piatto per il diabete, invece di mettere il cibo su un piatto, lo metti in una scatola. Ecco i passaggi fondamentali da tenere a mente durante la preparazione dei pasti:

Scegli quando preparare.

Puoi scegliere di preparare i pasti una o due volte durante la settimana.

Decidi quali pasti preparare.

Non devi cucinare piatti per ogni singolo pasto durante la settimana. Inizia lentamente e trova la quantità di cibo giusta per te. Vuoi anche cercare ricette adatte alle persone con diabete. Il sito web dell’American Diabetes Association è una buona risorsa per le ricette, così come i miei due libri di cucina sul diabete.

Vai a fare la spesa.

Una volta che sai quali ricette preparerai, passa in rassegna le graffette della dispensa, il frigorifero e il congelatore e crea una lista della spesa. Questo ti impedirà di acquistare gli ingredienti che già possiedi.

Prepara e cuoci.

Prendetevi qualche ora per preparare e cuocere i vostri piatti. Inizia tagliando e tritando tutti gli ingredienti. Quindi inizia i piatti che impiegano più tempo a montare e cuocere. Mentre quei piatti cuociono, prepara piatti più semplici come condimenti e snack.

Porzione e confezione.

Questo è un ultimo passo importante. Se lo salti, puoi finire per mangiare troppo o mangiare troppo in un pasto.

Suggerimenti per la sicurezza alimentare da ricordare

Le persone con diabete hanno un sistema immunitario compromesso. E quando prepari i pasti, i tuoi piatti vengono serviti nell’arco di diversi giorni. Se non fatto correttamente, potrebbe potenzialmente portare a malattie di origine alimentare. Di seguito sono riportate varie raccomandazioni sulla sicurezza alimentare per la preparazione dei pasti, soprattutto se sei una persona con diabete.

Al negozio di alimentari:

  • Seleziona, imballa e trasporta con cura il cibo dal mercato a casa tua per mantenerlo sicuro da mangiare.
  • Inizia con la corsia dei prodotti, poi i non deperibili e infine la sezione frigo/surgelati.
  • Leggi sempre le date e le etichette.
  • Mettere qualsiasi cibo caldo lontano da quello freddo.
  • Metti carne cruda, pesce e frutti di mare in sacchetti di plastica prima di metterli nel carrello.
  • Quando si imballano gli alimenti, separare gli alimenti crudi da quelli pronti.
  • Porta un frigorifero se stai facendo commissioni per più di 30 minuti dopo la spesa.
  • Tieni il cibo in macchina e non nel bagagliaio, soprattutto in una giornata calda.
  • Una volta a casa, gli alimenti deperibili devono essere conservati immediatamente in frigorifero o nel congelatore.

Quando si prepara il cibo:

  • Lavati spesso le mani.
  • Gli asciugamani di carta aumentano sicuramente gli sprechi in cucina, ma non vuoi nemmeno usare asciugamani da cucina sporchi. Se opti per strofinacci da cucina, assicurati di lavarli regolarmente.
  • Sciacquare la frutta e la verdura sotto l’acqua corrente fredda. Se la frutta o la verdura ha un esterno duro come una patata o un melone, usa una spazzola a setole rigide per lavarlo.
  • Evita di usare lo stesso tagliere quando prepari cibi crudi come pollo crudo e cibi pronti come i prodotti agricoli. Potresti prendere in considerazione l’utilizzo di due taglieri diversi: uno per i cibi crudi e uno per i cibi pronti.
  • Non appoggiare cibi cotti su un piatto o una ciotola che conteneva in precedenza cibi crudi senza prima lavarli in acqua calda e sapone o in lavastoviglie.

Conservazione e riscaldamento degli avanzi:

  • Gli alimenti confezionati devono essere consumati entro tre o quattro giorni. Se hai intenzione di riscaldare il pasto preparato per il giorno 5 o 6, conservalo nel congelatore e scongelalo un giorno prima di riscaldarlo in modo che possa scongelarsi.
  • Riscalda il contenitore adatto al microonde o al forno nel microonde o nel forno, oppure trasferisci il contenuto del contenitore in una pentola/padella e riscaldalo sul fornello.

.

Leave a Comment

Your email address will not be published.